domenica 3 febbraio 2008

Detrazioni su interventi per il risparmio energetico

La Finanziaria 2008 (articolo 1, comma 20) ha prorogato fino al 2010 la detrazione fiscale per gli interventi volti al risparmio energetico introdotta con la Finanziaria 2007. Finalmente si sono decisi a dare a questo genere di agevolazioni una durata un pò più ampia invece che rinnovarle di anno in anno.
Vediamo di preciso quali sono gli interventi agevolati:
1) riqualificazione energetica degli edifici. Spesa massima 181.818,18 euro con detrazione massima di 100.000 euro
2) interventi sull'esterno dell'edificio (tetto, finestre e infissi, pavimenti). Spesa massima 109.090,90 euro con detrazione massima di 60.000 euro
3) installazione di pannelli solari. Spesa massima 109.090,90 euro con detrazione massima di 60.000 euro
4) sostituzione di impianti di riscaldamento con caldaie a condensazione o con pompe di calore ad alta efficienza. Spesa massima 55.545,45 euro con detrazione massima di 30.000 euro

Vi evito tutti i dettagli tecnici su come richiedere l'agevolazione dicendo semplicemente che avete bisogno di un tecnico per seguire tutta la pratica e per fare perizie, schede tecniche e quant'altro previsto dalla legge. Come nell'agevolazione del 36% i pagamenti devono necessariamente essere effettuati solo tramite bonifico (solo per i privati). La detrazione deve essere ripartita in un periodo che va dai 3 ai 10 anni a scelta del beneficiario.

Un aspetto molto positivo e forse non sempre chiaro è che tale detrazione può essere richiesta anche dalle imprese. Ora magari ho capito male io ma, da quello che ho potuto leggere in giro, l'imprenditore può detrarsi l'iva, dedurre il costo in bilancio e chiedere la detrazione del 55%.
Per avere qualche dettagli in più specie sulla tipologia degli interventi potete dare un'occhiata alla circolare dell'Agenzia delle Entrate 36 del 2007.

Nessun commento: