martedì 26 febbraio 2008

Proposta d'acquisto immobile e registrazione

Interessante risoluzione (n.63/E del 25 febbraio 2008) sugli obblighi delle agenzie immobiliari per la registrazione delle proposte di acquisto accettate.

L'Agenzia delle Entrate innanzitutto ricorda che le agenzie sono obbligate, a norma dell’articolo 10, comma 1, lettera d-bis) del TUR, a richiedere la registrazione delle “scritture private non autenticate di natura negoziale stipulate a seguito della loro attività per la conclusione degli affari”.

Nella prassi tuttavia capita spesso che prima di essere stipulato un vero e proprio contratto preliminare venga prodotta una proposta di acquisto che può venire accettata o rifiutata.

Secondo l'Agenzia l'obbligo di registrazione per l'agenzia immobiliare (e per le parti qualora ne ricorrano i presupposti) scatta al momento in cui l'accettazione è conosciuta dalla parte che ha fatto la proposta a norma dell'articolo 1326 codice civile:
il contratto è concluso nel momento in cui chi ha fatto la proposta ha conoscenza dell’accettazione dell’altra parte.
Tale impostazione è valida anche nel caso in cui nella proposta sia previsto che successivamente dovrà essere stipulato un vero e proprio contratto preliminare (volgarmente detto compromesso). In senso favorevole anche la Corte di Cassazione (Cass. Civ. Sez. II, 25 ottobre 2005, n. 20653, e Cass. Civ. Sez. III, 14 luglio 2004, n. 13067).

Nessun commento: