martedì 18 marzo 2008

Agevolazioni fiscali per tabaccai e piccole imprese contro furti e rapine

Con due distinti decreti del Ministero dell'Economia e delle Finanze del 6.02.2008 è stata data attuazione alle norme della Finanziaria 2008 (articolo 1 commi da 228 a 237) che prevedono un credito di imposta per agevolare l’adozione di misure volte a prevenire il rischio di furti e rapine.

L'agevolazione è rivolta a:
  • soggetti esercenti esclusivamente o prevalentemente attività di rivendita di generi di monopolio, operanti in base a concessione amministrativa (volgarmente detti tabaccai)
  • altre imprese commerciali (rientranti nella categoria PMI) che svolgono attività di vendita al dettaglio e all’ingrosso nonché di somministrazione di alimenti e bevande
Sono agevolabili le spese sostenute nel triennio 2008 - 2010 per l'istallazione di impianti e attrezzature di sicurezza (antifurti, videosorveglianza, ecc.) e quelle sostenute per l’adozione di sistemi di pagamento con moneta elettronica.

I soggetti che intendono usufruire del suddetto credito d'imposta devono presentare all'Agenzia delle Entrate un'apposita istanza. Le istanze saranno esaminate in ordine cronologico. La concessione del credito d'imposta è subordinata allo stanziamento disponibile per ciascun anno (nel senso che se finisce il budget per l'anno in corso il credito d'imposta non viene concesso). I soggetti esclusi per l'esaurimento dei fondi disponibili avranno la precedenza per la concessione del credito negli anni successivi.

Nel caso di PMI esercenti attività di commercio il credito d'imposta è riconosciuto per un importo pari all'80 per cento delle spese sostenute e, comunque, non superiore complessivamente a 3.000 euro nei 3 anni. E' agevolabile anche l'acquisto tramite leasing, nel qual caso come spesa si assume il costo del bene sotenuto dalla società di leasing.

Per quanto riguarda invece i tabaccai il credito di imposta è riconosciuto per un importo pari all'80 per cento delle spese sostenute ma per un valore non superiore complessivamente a 1.000 euro per ciascun periodo di imposta (quindi massimo 3.000 euro nei 3 anni). Anche in questo caso vale l'acquisto tramite leasing.

Il credito sarà utilizzabile esclusivamente in compensazione tramite modello F24 dopo l'approvazione da parte dell'Agenzia delle Entrate ed è naturalmente soggetto alla regola del de minimis.

Buona istanza a tutti.

[Update 2.04.2008]
L'Agenzia delle Entrate ha fatto uscire l'istanza da presentare per ottenere il bonus. Può essere scaricata da questo indirizzo.

L’istanza potrà essere presentata per la prima volta a partire dalle ore 10.00 del 28 aprile 2008 (accidenti che precisione) utilizzando il prodotto di gestione denominato "CREDITOSICUREZZA", reso disponibile gratuitamente a partire dal 15 aprile.

Nessun commento: