lunedì 10 marzo 2008

Detrazione per abbonamento ai mezzi (autobus, metro, treno)

Per la serie non si finisce mai di imparare, oggi ho scoperto che all'interno della Finanziaria 2008 è stata introdotta addirittura la detrazione per gli abbonamenti ai mezzi pubblici (treno, autobus, metropolitana, ecc.). Non che non sia utile, anzi, però mi sembra il solito contentino buttato lì per far vedere che stiamo facendo qualcosa per i poverelli che non vanno a lavorare in auto.

L'Agenzia delle Entrate con la circolare 19/e del 7 marzo 2008 non si dimentica di fornirci i chiarimenti necessari per utilizzare questa nuova agevolazione.

Innanzitutto parte dal 2008 e quindi finirà in Unico 2009. Il tetto massimo è fissato a 250
euro (con un risparmio d’imposta pari al 19% e quindi fino a ben 47,50 euro) per l'acquisto di abbonamenti ai servizi di trasporto pubblico locale, regionale e interregionale. La detrazione spetta anche se le spese sono sostenute nell’interesse dei familiari che risultino a carico ai sensi dell’art. 12 del TUIR (caso tipico di genitori che pagano l'abbonamento per i figli che chiaramente si intascano i soldi e viaggiano da portoghesi ;-) ).

Per abbonamenti si intende un titolo di trasporto che consenta al titolare di poter effettuare un numero illimitato di viaggi, per più giorni, su un determinato percorso o sull’intera rete, in un periodo di tempo specificato.

La detrazione vale per cassa anche se l'abbonamento in effetti scade nell'anno successivo.

Nel caso di abbonamento nominativo è necessario che siano indicati sulla documentazione da conservare la durata dell’abbonamento e la spesa sostenuta. Nel caso non sia desumibile la data di pagamento si presumerà che sia uguale alla data di inizio validità.

Se il titolo di viaggio acquistato non è nominativo lo stesso deve essere conservato e accompagnato da una autocertificazione (come per le spese per farmaci acquistati senza ricetta medica).

Buon abbonamento ai mezzi a tutti.

[Aggiornamento 20 dicembre 2009]
La Finanziaria 2009 ha prorogato la misura anche per le spese sostenute nel 2009 (andranno indicate nell'Unico 2010 o nel 730 2010.

Nessun commento: