martedì 25 marzo 2008

Detrazione per palestre e attività sportive

La Finanziaria 2007 ha previsto una specifica detrazione per le spese di iscrizione annuale e di abbonamento ad associazioni sportive, palestre, piscine e strutture similari per ragazzi di età compresa tra i 5 e i 18 anni.
La detrazione spetta in misura pari al 19% fino ad una spesa di 210 euro per ogni familiare. In sostanza quindi il beneficio massimo è pari a 40 euro per ogni figlio. L'attribuzione di tale detrazione segue le regole ordinarie, quindi in via generale al 50% tra i due genitori a meno che non si scelga una diversa ripartizione.

Tale detrazione presenta alcuni problemi pratici su cui l'Agenzia delle Entrate non si è ancora espressa. Innanzitutto non si capisce se l'età deve essere riferita all'anno di presentazione della dichiarazione o se deve essere compiuta al momento di sostenere la spesa. Ad esempio se la spesa è del 1 maggio e il bambino compie 5 anni il 1 settembre la spesa è detraibile o meno? A mio modesto parere, in mancanza di indicazioni precise, mi orienterei per considerare solo le spese sostenute dopo il compimento dei 5 anni e in generale nella fascia d'età prevista dalla norma.

Come documento giustificativo è necessario conservare la ricevuta, fattura o quietanza di pagamento da cui risultino:
  • i dati del soggetto che ha reso la prestazione (palestra, istruttore, associazione sportiva, ecc.) comprensivi di indirizzo e codice fiscale
  • la causale del pagamento
  • la somma pagata
  • il tipo di attività sportiva esercitata
  • il corrispettivo
  • i dati del praticante l'attività sportiva
  • il codice fiscale di chi effettua il pagamento

Nessun commento: