venerdì 19 dicembre 2008

Approvata la Finanziaria 2009

È stata approvata dalla Camera la Finanziaria del 2009. Purtroppo Tremonti ha voluto rendere scorporare e anticipare quella giungla di norme incoerente e clientelare che rendevano così spettacolare ogni anno l'analisi del parto del Parlamento.

Possiamo però evidenziare qualche piccola norma che avrà un riflesso concreto sulla vita dei cittadini.
Ad esempio all'articolo 2, comma 6 ha reso definitiva la detrazione Irpef sulle spese sostenute dai genitori per mandare i figli all'asilo. La parte in questione recita:
Le disposizioni di cui all'articolo 1, comma 335, della legge 23 dicembre 2005, n. 266, si applicano anche al periodo d'imposta in corso al 31 dicembre 2008 e ai periodi d'imposta successivi.
La detrazione in questione era stata infatti introdotta da qualche anno ma sempre con proroghe. Si ricorda che il tetto massimo di spesa su cui calcolare la detrazione è pari a 632 euro all'anno per ciascun figlio. Di conseguenza il risparmio massimo di imposta è pari a 120,08 euro per ogni figlio.

L'articolo 2, comma 5 va a prorogare per il 2009 la detrazione delle spese sostenute dai docenti per l'aggiornamento e la formazione. Tale beneficio spetta in misura pari al 19% delle spese sostenute con un massimo di spesa di 500 euro. Questo il testo:
Per l'anno 2009 ai docenti delle scuole di ogni ordine e grado, anche non di ruolo con incarico annuale, ai fini dell'imposta sul reddito delle persone fisiche, spetta una detrazione dall'imposta lorda e fino a capienza della stessa nella misura del 19 per cento delle spese documentate sostenute ed effettivamente rimaste a carico, fino ad un importo massimo delle stesse di 500 euro, per l'autoaggiornamento e per la formazione.
Proroga per tutto il 2009 per la possibilità di detrarre le spese per gli abbonamenti ai servizi di trasporto pubblico locale (bus, treni, metropolitana). Per approfondimenti vedere questo post.

L'articolo 2 comma 3 rinnova anche per il 2009 il bonus per gli autotrasportatori legato alla quota del servizio sanitario nazionale (SSN) pagata con i premi assicurativi dell'anno 2008 (di cui alla legge n.266 del 23.12.2005, articolo 1, comma 5). Il limite massimo è di 300 euro per ogni autoveicolo avente massa complessiva superiore a 11,5 tonnellate.

Infine l'articolo 2, comma 15 ha prorogato fino al 2011 della detrazione del 36% sugli interventi di ristrutturazione edilizia (la scadenza precedente era il 2010). Resta ora da capire il destino del ben più interessante 55%. Il comma in questione:
Ai commi 17, alinea, e 18 dell'articolo 1 della legge 24 dicembre 2007, n. 244, le parole: «e 2010» sono sostituite dalle seguenti: «, 2010 e 2011»; nella lettera a) e nella lettera b) dello stesso comma 17, le parole: «dicembre 2010» sono sostituite dalle seguenti: «dicembre 2011» e nella medesima lettera b), le parole: «giugno 2011» sono sostituite dalle seguenti: «giugno 2012».

Nessun commento: