lunedì 12 gennaio 2009

Detassazione straordinari e premi di produttività nel 2009

Il governo, con il Dl n.93 del 27 maggio 2008 denominato “Disposizioni urgenti
per salvaguardare il potere di acquisto delle famiglie”, aveva introdotto in maniera sperimentale la possibilità di assoggettare a tassazione agevolata straordinari e premi di produzione. In sostanza, con alcune limitazioni, tali importi scontavano una imposta sostitutiva del 10%.

Con la fine del 2008 solamente l'agevolazione relativa ai premi di produzione è stata confermata mentre è terminata quella relativa agli straordinari. La proroga è contenuta nel decreto Dl n.185 del 2008, l'ormai noto "anticrisi", per la precisione all'articolo 5.

L'ultima possibilità per pagare straordinari agevolati è quindi terminata oggi, 12 gennaio 2009, fine del periodo di "cassa allargata" come indicato anche nella circolare n.49 del 11 luglio 2008.

Per quanto riguarda invece i premi di produzione ci sono alcune importanti novità rispetto alla disciplina previgente. L'importo massimo agevolabile passa da 3.000 a 6.000 euro. Tale importo va però considerato al lordo di eventuali altri premi già corrisposti nel 2008. Se in ipotesi il dipende ha già ricevuto nel 2008 un premio di 2.000 assoggettato all'aliquota del 10%, nel 2009 il premio massimo che potrà usufruire della tassazione agevolata sarà pari a 4.000 euro.

Un'altra novità è quella relativa al tetto di reddito di lavoro dipendente del percettore del premio che è innalzato da 30.000 a 35.000 euro. Nel caso in cui il dipendente abbia un reddito superiore a tale importo non potrà accedere all'agevolazione.
Posta un commento