venerdì 17 settembre 2010

Denuncia telematica di malattia professionale

Con la circolare n. 36 del 15 settembre 2010 l'Inail ha comunicato che alla denuncia telematica di malattia professionale non deve essere allegato il relativo certificato medico. La parte del testo che interessa è la seguente:
La suindicata delibera n. 42/2010 prevede che il datore di lavoro che effettui la denuncia di malattia professionale per via telematica sia esonerato dall'obbligo di inviare il certificato medico, salvo che l'Inail non ne faccia espressa richiesta, qualora tale certificato non sia stato direttamente inviato all'Istituto dal lavoratore o dal medico certificatore.
Normalmente accade infatti che il certificato medico sia già in possesso dell'istituto in quanto trasmesso direttamente dal medico o dallo stesso lavoratore pur non sussistendo uno specifico obbligo di invio.
Nel caso in cui il documento non sia stato consegnato, l'Inail potrà richiederlo al datore di lavoro. Quest'ultimo avrà cinque giorni di tempo per trasmettere il certificato, pena una sanzione da un minimo di 1.290 euro a un massimo di 7.745 euro (qualcuno dovrebbe spiegare all'Inail il concetto di proporzionalità tra il fatto e la sanzione).
Posta un commento