giovedì 16 settembre 2010

Sanzioni per ritardati pagamenti delle Pubbliche Amministrazioni

Il prossimo ottobre dovrebbe essere varata dal Parlamento Europeo una direttiva che impone come sanzione per le amministrazioni pubbliche che pagano oltre il sessantesimo giorno un interesse di mora pari all'8%.

Tale sanzione sarà automatica e non ci sarà bisogno di nessuna richiesta da parte dell'impresa creditrice per vedersela riconoscere. Questo in quanto accadeva molto di frequente che le imprese pur potendo richiedere gli interessi sul ritardo preferivano soprassedere per non rovinare il rapporto.

Essendo una direttiva, per entrare effettivamente in funzione, dovrà prima essere trasfusa in una legge nazionale. Il termine per il recepimento è fissato in massimo due anni dall'approvazione in sede comunitaria.

Visto quello che si sente in giro sui tempi di pagamento della PA mi aspetto un piccolo bagno di sangue per le casse delle Stato.
Posta un commento