lunedì 11 ottobre 2010

Fatturare l'Adsense: regole 2010

Domanda
Mi arrivano tot euro da Google per le pubblicità Adsense che ho messo sul mio sito, come li fatturo?

Premessa
Da quando Google ha iniziato a pagare in euro al posto dei dollari e ha destinato una società irlandese a gestire i servizi di Adsense per l'Europa tutto ha assunto un connotato molto più semplice rispetto a prima.

Risposta
Innanzitutto il soggetto e l'indirizzo a cui emettere fattura (siano noi infatti a vendere a Google spazi pubblicitari pertanto noi fatturiamo e big G paga) è:
Google Ireland Limited
Gordon House, Barrow Street, 4;
Dublin Irland
Partita IVA IE 6388047V
L'operazione che viene a configurarsi è quella di un soggetto passivo iva italiano (il proprietario del sito in cui appaiono i banner) che vende servizi ad un soggetto passivo residente in un paese dell'Unione (Google Ireland nel nostro caso). Tale operazione secondo quanto previsto dall'articolo 7-ter del D.P.R. 633/1972 (il Testo Unico Iva) non è rilevante ai fini Iva in Italia. Pertanto il comportamento corretto da seguire è:
  • Emettere fattura senza applicazione dell'Iva indicando che la prestazione è "non soggetta ad Iva ex art. 7-ter, DPR 633/1972
  • Nella fattura dovete indicare come cliente l'indirizzo di cui sopra e in particolare il numero di partita Iva di Google
  • Sarà necessario fare il modello INTRASTAT con cadenza quasi sicuramente trimestrale dove riepilogare tutte le operazioni fatte con Google (il codice di nomenclatura da indicare per l'operazione dovrebbe essere il 631130 equivalente a "Spazi pubblicitari su internet")
Quest'ultimo punto è la più grande rottura in quanto si tratta di un adempimento piuttosto complesso e, a mio parere, totalmente sproporzionato nella stragrande maggioranza dei casi rispetto ai volumi di denaro generati dai banner.

Con la vostra fattura Google in teoria dovrebbe effettuare il reverse charge dell'Iva ma quello che fa Google Ireland riguarda loro e le leggi irlandesi e pertanto possiamo disinteressarcene.

La fattura va spedita a Google? In teoria gli andrebbe spedita, in pratica penso che loro accatastino tutte le letterine che ricevono e ci accendano il camino a Natale. Se gli interessava averla mettevano su una procedura elettronica e ve la richiedevano obbligatoriamente. 
Posta un commento