martedì 22 novembre 2011

Nuovi limiti liquidazione iva trimestrale

La legge di Stabilità per il 2012 (Legge 183 del 2011) all’art. 14 comma 11 ha modificato i limiti per la liquidazione trimestrale dell’Iva unificandoli con quelli previsti per il regime della contabilità semplificata che erano stati a loro volta modificati poco tempo fa dal Decreto Sviluppo (DL n. 70 del 2011). I nuovi limiti sono:
€ 400.000 per le attività di servizi (la precedente soglia ammontava a 309.874,14 euro); 
€ 700.000 per le altre attività (la precedente soglia ammontava a euro 516.456,90). 
La stessa legge ha introdotto la possibilità per i soggetti in contabilità semplificata e i lavoratori autonomi, che effettuano operazioni con incassi e pagamenti interamente tracciabili, di sostituire gli estratti conto bancari alla tenuta delle scritture contabili. Questo possibilità è davvero molto interessante anche se dovranno essere chiariti alcuni aspetti di funzionamento, per esempio come funziona ai fini dell'Iva o se la ditta o il professionista deve rifiutarsi di ricevere pagamenti in contanti anche su esplicita richiesta del cliente. Aspettiamo chiarimenti in qualche successiva circolare.
Posta un commento