mercoledì 14 marzo 2012

Comunicazione beni ai soci: rinvio al 15 ottobre 2012

La famigerata "Comunicazione dei beni dati in godimento ai soci e familiari" è stata, con provvedimento odierno dell'Agenzia delle Entrate rinviata al 15 ottobre 2012 rispetto all'improponibile termine inizialmente previsto del 31 marzo 2012.

Anche la stessa Agenzia delle Entrate deve infatti ancora capire cosa andare ad infilarci visto che, chiarimenti e risposte dei funzionari durante vari convegni, hanno sempre di più ampliato le informazioni richieste, ben oltre quando previsto dalla legge istitutiva (Decreto-legge 13 agosto 2011, n. 138, convertito, con modificazioni, dalla legge 14 settembre 2011, n. 148 (art. 2, commi 36-quaterdecies, 36-sexiesdecies e 36-septiesdecies).

Il nodo più controverso non sono infatti i dati relativi ai beni in uso gratuito a soci e familiari (penso che in Italia saranno in 3-4 al massimo a dichiarare un utilizzo del genere) ma i finanziamenti fatti dai soci alle società da quantificare, anche rispetto al passato, per un utilizzo ai fini dello spesometro / redditometro.
Ora comunque avranno almeno altri 6 mesi di tempo per chiarirsi le idee.
Posta un commento